giovedì 10 agosto 2017

Baby Boss - #Film #Recensione

Glauco Silvestri
Al cinema è arrivato, ed è fuggito via in fretta, tanto che non sono riuscito a vederlo. La curiosità era tanta, così quando ho avuto la possibilità di vederlo, ecco che Baby Boss è finito nelle mie grinfie.

La storia è interessante, curiosa, adatta forse più a un pubblico di grandi che di piccini. Tutto si svolge in una famiglia con un solo bambino di sette anni, Tim. I genitori lavorano entrambi in una grande corporation, la Puppy & Co, che progetta, produce, e vende cuccioli. I cuccioli sono il business del millennio, visto che le persone fanno sempre meno figli, e riempiono il vuoto affettivo con un bel cucciolo. E c'è in ballo qualcosa di grosso alla Puppy & Co, qualcosa con cui sbaraglierà il mercato, ed estremamente top secret.
In cielo, alla Baby & Co, fabbrica che progetta, produce, e distribuisce bambini alle famiglie, c'è un aria di allarme generale. Si distribuiscono sempre meno bambini, e la situazione è sull'orlo del disastro assoluto. Per questo motivo viene incaricato Baby Boss di scendere sulla Terra e scoprire cosa sta bollendo in pentola alla Puppy & Co. Baby Boss 'nasce' così nella famigliola di Tim, e virgoletto il 'nasce' perché mamma e papà non se ne rendono conto, ma vista l'urgenza, il nuovo venuto arriva in taxi.
E così tra Tim e Baby Boss scoppia una sorta di guerra per il dominio del territorio, e per l'affetto dei due genitori, che ovviamente sono concentrati a far felice il nuovo bebè, e trascurano Tim perché è già grandicello e deve capire che... Ma il tempo stringe, e i litigi tra Tim e Baby Boss potrebbero mettere a rischio l'intera missione. per cui è necessaria una tregua, e magari, un coinvolgimento di Tim nel lavoro di spionaggio.
Tim e Baby Boss riescono così a convincere il papà e la mamma a farsi portare alla Puppy & Co nella giornata della giornata 'porta i figli al lavoro'. E da qui non proseguo per non svelare troppo sulla storia.

Film divertente, con una struttura più che collaudata; con qualche citazione (n.d.r. Voluta/Non voluta) ai Man in Black; [spoiler] con un avversario che si rivelerà il solito 'cacciato dall'ovile che nutre odio verso chi l'ha cacciato' [spoiler], con una grafica sempre ad altissimi livelli, e doppiaggi perfetti.
Non c'è molto da aggiungere se non che, ogni tanto, Dreamworks produce qualcosa di davvero speciale (n.d.r. Il primo Shrek, il primo Era Glaciale, il primo Madagascar, il primo Dragon Trainer, il primo Kung fu Panda, e quest'ultimo film).

Lo consiglio!

Volendo, se avete un abbonamento Amazon Prime, potreste anche guardarvelo in streaming, partendo con un click qui.

Scopri i miei ebook cliccando QUI



About the Author

Glauco Silvestri / Author & Editor

Vivo a Bologna. Vivo per le mie passioni. Scrivo, leggo, amo camminare. Adoro il cinema, amo tantissimo le montagne. Sono cresciuto a suon di cartoni di Go Nagai e Miyazaki.
Mi guadagno da vivere grazie all'elettronica. Lavoro nella domotica, e nell'illuminazione d'emergenza, per una grossa azienda italiana. Ci occupiamo di sicurezza, salute, emergenza... ma anche di energia pulita. Il mio sogno sarebbe vivere grazie ai miei libri, ai miei disegni, alle mie fotografie... Ma onestamente, suppongo di essere più bravo nel mio attuale lavoro. Ciò non significa che io rinunci a provare, tutt'altro, faccio di tutto per migliorare, crescere, ottenere il meglio che posso nei miei lavori, che siano racconti, digital painting, fotografie...
Ovviamente, oltre a ciò, sono anche un blogger, ma se state leggendo questa breve nota, vuol dire che già lo sapete.

0 commenti:

Posta un commento

Post Recenti



Powered by Blogger.

Popular Posts

Cerca sul Blog

')